Categoria: Mutui

Mutuo BCC: Offerte, Tempisitiche, Calcolo Rata e Simulazione, Interessi, Opinioni

Il motivo principale per cui si richiede un mutuo è l’acquisto di un immobile ed ogni istituto di credito ha le proprie offerte, anche le BCC hanno i loro prodotti studiati appositamente per i privati e di suddividono in: mutui a tasso fisso, a tasso variabile ed a tasso misto.

Mutuo a Tasso Variabile: Come Funziona, Calcolo della Rata e Cos’è il Cap

Il mutuo a tasso variabile tende a cambiare ripetutamente il valore della rata mensile a seconda delle variazioni imposte dal mercato e dai suoi indicatori. Il CAP offre però la possibilità di ovviare a tale problema fornendo maggiori garanzie, specificando sopra a quale importo la rata non debba mai salire.

Motivi di Mancata Concessione del Mutuo: Quali Sono e Dopo Quanto Tempo È Possibile Riprovare

Non è insolito che le banche rifiutino una richiesta di un mutuo e, qualora dovesse capitare, non bisogna assolutamente né abbattersi, né accantonare il sogno di comprare casa. Purtroppo, prima di presentare una richiesta di un mutuo è bene informarsi in maniera approfondita perché solo in questo modo si può prevenire un rifiuto. Quindi, benché l’entusiasmo sia tanto, occorre procedere a piccoli passi e, prima di tutto, acquisire tutte le informazioni affiche la richiesta di mutuo possa concludersi positivamente.

Motivi di non concessione del mutuo

Uno dei motivi principali di rigetto della richiesta di concessione del mutuo è quello legato alla carenza di idonei requisiti reddituali che risultano di estrema importanza per la banca in quanto garantiscono alla stessa la capacità del richiedente di poter sopportare il pagamento delle rate del mutuo.

Reddito non sufficiente

Quindi, ai fine della concessione del mutuo devi avere una situazione lavorativa stabile e che ti consenta, eventualmente, non solo di sopportare il peso della rata, ma anche il tuo stesso mantenimento. Infatti, la banca, oltre a verificare che il tuo reddito possa garantirti il pagamento del mutuo, si deve accertare del fatto che, una volta saldata la rata, la differenza in positivo che ti residua dallo stipendio possa assicurarti lo svolgimento di una vita dignitosa.

Presentazione di eventuali e ulteriori garanzie

Solitamente, qualora un reddito suffragato da una sola busta paga non risulti sufficiente alla concessione del mutuo richiesto, la banca richiede al mutuatario di presentare ulteriori forme di garanzia. Una di queste è la prestazione di una garanzia da parte di un soggetto terzo, detto garante, che possa provvedere al pagamento delle rate in caso di inadempienza del richiedente.

In alternativa al garante, qualora si fosse in possesso di un immobile di proprietà questo potrebbe essere proposto a garanzia, con eventuale sottoscrizione di ipoteca in capo a detto immobile a favore della banca concedente il mutuo: ciò significa che qualora il richiedente non adempia al pagamento delle rate, la banca, decorso un preciso arco di tempo, può promuovere azione di pignoramento dell’immobile posto a garanzia.

Situazione debitoria del richiedente compromessa

Purtroppo, quando vengono sottoscritti dei finanziamenti personali o vengono richieste delle carte di credito che, per diverse ragioni, o non vengono saldate o vengono pagate con abituale ritardo, si rischia di essere iscritti alla banca dati centrale dei cattivi pagatori, che altro non è che un registro nel quale vengono segnati tutti i nominativi delle persone che vengono dichiarate insolventi. Pertanto, se presupponi di rientrare in tale categoria, questo risulterà uno dei motivi principali del mancato accoglimento della richiesta di mutuo.

Importo del mutuo richiesto troppo elevato rispetto alla capacità reddituale

Altro motivo di rifiuto della concessione del mutuo può essere quello relativo all’importo dello stesso. La banca, come detto poco sopra, valuta la capacità del richiedente di sopportare la rata mensile rapportando l’importo della stessa alla capacità reddituale. Qualora la percentuale della rata relativa all’importo richiesto dovesse superare il valore medio ricavato da tale rapporto, la banca potrebbe non accogliere la richiesta. Solitamente l’importo della rata non deve superare la quota del 30% dello stipendio mensile.

Ulteriori motivi di rigetto della istanza di concessione del mutuo

Fra gli ulteriori motivi di rigetto vi rientrano anche l’avanzata età del richiedente, infatti, il contratto relativo ad un eventuale mutuo, per essere concesso, dovrà concludersi entro il compimento dei 70/80 anni del richiedente, qualora l’arco temporale dovesse superare tale soglia, la banca provvederò a rilasciare un rifiuto.

Infine, l’inidoneità dell’immobile che si intende acquistare potrebbe essere la causa che porta la banca a negare la richiesta di mutuo: l’immobile deve garantire la banca dell’eventuale mancato pagamento del mutuo da parte del mutuatario, quindi il valore commerciale dello stesso deve risultare idoneo a coprire l’importo del mutuo richiesto.

Dopo quanto tempo è possibile rifare la richiesta?

mutuo non concesso motivi
Mutuo non concesso motivi

In primis, occorre sapere che, prima di ripresentare una richiesta di mutuo, è previamente opportuno estinguere i finanziamenti e i mutui ancora in essere. La mancata concessione del mutuo viene memorizzata nel registro CRIF e, pertanto, le banche a cui verrà nuovamente riproposta la richiesta, a seguito di una visura in detta banca dati, potrebbero a loro volta rigettare la proposta. Pertanto, prima di riproporre la richiesta relativa alla concessione di un mutuo si consiglia di attendere i tempi tecnici necessari alla automatica cancellazione del nome da tale registro, tempi che normalmente si aggirano intorno ai due mesi.

Cessione del Quinto: Cos’è, Come Funziona e Requisiti per Ottenerla

La cessione del quinto è una particolare tipologia di prestito, che ad oggi è richiesta dalla maggior parte dei cittadini perché può essere domandata anche da coloro che hanno avuto in precedenza problematiche relative all’affidabilità creditizia, ossia rientravano nella categoria di cattivi pagatori. Domandare tale finanziamento non dà vita a complessità che non permettano la sua concessione.

Spread Mutui: Ecco Cosa Succede al Mutuo Quando lo Spread Sale

Il termine spread è utilizzato per indicare la differenza di rendimento tra i titoli di stato italiani a dieci anni (i cosiddetti BTP) e gli equivalenti titoli pubblici tedeschi (conosciuti sotto il nome di Bund). Un negativo rendimento di questi indica che lo stato di salute dell’economia di un paese è incerto. Le variazioni dello spread coinvolgono tutti, in modo veloce e concreto al punto da ripercuotersi anche sul costo dei mutui: quando lo spread sale aumenta il costo dei mutui e dei prestiti anche per privati cittadini in tal modo dando vita ad una reazione a catena di nuova stretta su acquisti ed investimenti.

Mutuo Bancario: Cos’è, Come Funziona e Quali Sono le Diverse Tipologie

Un mutuo bancario è una particolare forma di contratto che permette, a chi lo stipula, di poter disporre di una certa quantità di denaro da utilizzare per spese improvvise, progetti lavorativi o alto tipo di investimento. Si tratta di una forma di prestito molto utilizzata, tanto che le diverse banche propongono varie tipologie di mutuo per permettere a diversi profili di richiedenti di trovare il prestito che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Oneri Accessori del Mutuo: Quali Sono e in Quali Casi Sono Detraibili

Stipulare un mutuo molte volte è indispensabile quando si deve acquistare una casa o un qualsiasi immobile, ma c’è da sapere che questa operazione porta con sé numerosi costi che devono essere valutati attentamente. I primi costi che bisogna fronteggiare sono tutti quelli che riguardano gli interessi che ci sono sul capitale da restituire mensilmente a chi emette il mutuo.

Dietimi di Interesse Giornalieri: Ecco Cosa Sono e Come Si Calcolano

Quando sottoscrivi un mutuo è importante calcolare gli interessi da restituire alla banca, ovvero il costo totale dell’operazione di finanziamento, un’operazione che avrai fatto anche nel caso in cui hai investito del denaro in un prodotto finanziario che ti fornisce una rendita, trascorso un periodo di tempo preciso. Ma cosa accade nel caso in cui decidi di estinguere il tuo debito in anticipo o acquisire le cedole senza aspettare la scadenza? In questo caso ti troverai a dover calcolare i dietimi di interesse giornalieri. In questa guida ti spiegheremo cosa sono, perché sono importanti e come si possono calcolare.

Mutuo Agrario per Acquisto Terreno Agricolo: Tassi e Come Ottenerlo

Il mutuo agrario è una forma di finanziamento prevista dagli Istituti di credito i quali concedono, alle attività agricole e zootecniche (e quelle a loro connesse o collaterali) che ne fanno richiesta, finanziamenti destinati sia all’acquisto di terreni agricoli sia all’eventuale ammodernamento di macchinari e di strutture attinenti alla attività agricola della Azienda che ne fa domanda.

PIES del Mutuo: Cosa Significa, Validità e Come Funziona la Trasparenza

Il Prospetto Informativo Europeo Standardizzato, ovvero PIES, è un modello standard utilizzato in tutta l’Unione Europa, attraverso il quale vengono esposte, a chi è in procinto di stipulare un mutuo, le principali caratteristiche afferenti al contratto di mutuo che l’Istituto di Credito intende sottoporre al mutuatario. Agevolare la comparazione delle diverse offerte di mutuo che possono essere reperite sul mercato è il risultato che si vuole arrivare ad ottenere al fine di rendere meno difficoltosa la scelta dell’Istituto di credito a coloro i quali si stiano imbattendo in queste analisi.

Sospensione Mutuo per Coronavirus: Ecco Come Funziona

In seguito alla pandemia di Coronavirus avvenuta nei mesi precedenti, sono state prese delle misure al fine di aiutare i cittadini italiani e le loro risorse economiche che in seguito a questa crisi, hanno subito una drastica diminuzione. Una di queste risorse prevede la sospensione del pagamento del mutuo per quanto riguarda la prima casa. Vediamo nel dettaglio come ottenere la sospensione del mutuo a causa del Coronavirus.

Assicurazione Mutuo per Perdita Lavoro e Licenziamento: Cos’è e Come Funziona, A cosa Serve, Coperture

Nel momento in cui si proceda alla stipula di un mutuo per acquisto abitazione o per ristrutturazione, l’istituto di credito può proporre anche la sottoscrizione di una specifica polizza mirata a realizzare una tutela nell’ipotesi in cui si perda il proprio posto di lavoro o si venga licenziati. Si tratta di un’assicurazione, assolutamente facoltativa, che tutela l’investimento immobiliare qualora non sia presente più una fonte di reddito per provvedere al pagamento delle rate periodiche, al quale provvede la compagnia assicurativa. Scopriamo quindi qualcosa in più sull’assicurazione muto per perdita lavoro e licenziamento.

Come Sospendere la Rata del Mutuo Prima Casa a causa del Coronavirus

Il coronavirus ha sconvolto la quotidianità di milioni di italiani: questa inaspettata pandemia, infatti, ha costretto tutti noi a restare a casa, rinunciando sia agli svaghi quotidiani che ai fondamentali impegni di lavoro.Come se non bastasse, poi, il coronavirus a inciso profondamente sull’economiamettendo alle strette moltissime persone. Se anche tu, come tante altre persone, stai avendo una serie di difficoltà ad arrivare a fine mese, grazie a delle specifiche manovre governative potrai avere delle importanti agevolazioni.

Moratoria sui Mutui: Come Funziona, provedimenti del Governo a causa della crisi del Coronavirus

Il coronavirus ha stravolto le abitudini quotidiane di ognuno di noi: non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto da quello sociale. I morti, infatti, non fanno che aumentare, e il regime di quarantena istituito per cercare di arginare questo drammatico fenomeno, ha messo uno stop non indifferente all’economia nazionale ed europea. Il coronavirus, infatti, ha fatto sì che restassero a casa milioni di lavoratori, portando ad una paralisi improvvisa del lavoro e dell’economia. Va da sé che questo stop repentino, abbia portato un’ondata di problematiche sotto molteplici punti di vista.