Rinegoziazione Mutuo: Come Funziona con Tasso Fisso o Variabile, come rinegoziare il mutuo con la stesa banca, Differenze con la Surroga

La rinegoziazione del mutuo è quella pratica a costo zero per la quale si può chiedere alla propria banca di modificare le condizioni del mutuo, perché sono sopraggiunti dei cambiamenti nella posizione economica del contraente. Questa operazione insomma consente, a coloro la cui posizione economico finanziaria sia diventata più difficoltosa nel tempo, di cambiare alcune caratteristiche nella restituzione della somma pattuita con la banca quando si è firmato il contratto di mutuo.

Non è possibile rinegoziare un mutuo se non risulta modificata la posizione economica del contraente, quindi bisogna innanzitutto preoccuparsi di possedere tutte le carte che dimostrino una situazione di difficoltà in corso nel sopperire alle rate inizialmente approvate.

Sono diverse le condizioni che possono essere riviste: il tasso di interesse e lo spread, il primo dato è legato all’Euribor, quell’indice che stabilisce i limiti dell’andamento dei tassi di interesse variabile, mentre il secondo è un indice che viene stabilito dalla banca e può esserne richiesta la revisione; la durata della restituzione rateale, aumentando gli anni del contratto di mutuo, si può avere un’immediata riduzione della somma da versare mensilmente; il tipo di contratto, si possono richiedere passaggi da tasso di interesse fisso a variabile e viceversa senza alcun costo aggiuntivo.

Per richiedere una modifica di una o più condizioni contrattuali occorre specificare tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno presso la sede della propria banca ciò che si intende cambiare, nel caso di accettazione da parte dell’istituto bancario, si effettuerà la rinegoziazione, in caso contrario le condizioni rimarranno le stesse individuate inizialmente. Quest’operazione, previa accettazione della banca, non comporta costi aggiuntivi di commissioni bancarie, nè spese addizionali o tasse di gestione, non intende modificate nè le garanzie inizialmente riportate nè le condizioni di agevolazioni fiscali qualora originariamente presenti nel primo contratto.

Differenze rispetto alla Surroga del Mutuo

La rinegoziazione di un mutuo che risulti gravoso nelle condizioni attuali non viene accettata dalla banca se, per mezzo della surroga, si possono ottenere condizioni migliori. Ripetendo la rinegoziazione è una manipolazione garantita dalla Legge del contratto di mutuo che però deve presupporre una difficoltà effettiva ad ottemperare al pagamento rateale, mentre la surroga è la libera scelta di cambiare il proprio istituto di credito con un altro se quest’ultimo offre condizioni più vantaggiose.

Solitamente le condizioni valutate riguardano proprio i tassi di interesse più bassi. In questo caso ci si reca alla banca che si intende scegliere manifestando la propria volontà di spostare il proprio contratto di mutuo presso quella stessa sede, e dopo la pronta verifica delle condizioni di fattibilità che non hanno alcun costo per il cliente ultimo, tramite comunicazioni interne fra banche si effettua lo spostamento, con chiusura del debito nella banca originaria ed apertura dello stesso nel nuovo istituto.

Parallelamente alla modifica fisica della sede della banca, si possono operare cambiamenti in merito alle condizioni di tasso di interesse e durata della restituzione rateale. Tutta questa operazione non ha costo aggiuntivo o di tasse in nessuna delle sue fasi. Non esiste neanche un numero di operazioni di surroga che si possono effettuare durante la durata del mutuo.

Mutuo Seconda Casa: Migliori Offerte di Oggi, Rate e Simulazione, Detrazione degli Interessi Passivi

Per comprendere cosa sia una seconda casa e quali differenze vi siano con la prima, bisogna conoscere determinate caratteristiche e terminologie specifiche: per prima casa non si intende la prima acquistata durante la propria vita, ma deve rispettare certe condizioni come quelle per la quale deve essere un’abitazione non di lusso, con sede in un Comune specifico nel quale non deve essere presente un’altra abitazione di proprietà, e all’interno della quale va spostata la residenza entro 18 mesi dall’atto notarile.

Mutuo Unicredit Tasso Fisso: Offerte, Simulazione, Tassi e Calcolo Rata

UniCredit è un istituto di credito che negli anni ha offerto ai suoi clienti servizi semplici e di successo, con un’attenzione alle innovazioni e alle nuove tecnologie. Una banca creata al fine di rendere il rapporto con te, in quanto utente, diretto e chiaro in qualunque operazione puoi effettuare fornendoti una varietà di prodotti finanziari, oltre alla possibilità di avere una consulenza di un istituto finanziario che nel tempo ha saputo ampliare la sua attività in tutta Europa e nel mondo senza mai perdere la sua identità.

L’attenzione al cliente l’ha portata a delineare prodotti specifici che si possono adattare ad ogni tua esigenza. L’esempio è quella del mutuo UniCredit a tasso fisso. Di seguito andremo ad analizzare le singole caratteristiche in modo da permetterti di valutare quali possono essere i vantaggi di aderire a questa realtà.

Mutuo Consolidamento Debiti BNL: Cos’è, come Funziona, Caratteristiche e come Richiederlo

Può accadere che, per far fronte ad una serie di imprevisti o di esigenze di vita (ad esempio per attrezzare la cameretta di un figlio, oppure per cambiare un auto incidentata o non più funzionante), una persona si veda costretta a richiedere più di un finanziamento e così ad accumulare una serie di rate che magari vanno a sommarsi a quella del mutuo contratto per l’acquisto della casa familiare, raggiungendo un volume complessivo difficilmente sostenibile.

E’ questo il caso tipico in cui un’operazione di consolidamento del debito può consentire di riunire le varie rate in scadenza in un unico prestito contratto a nuovo, la cui rata fine mese risulterà di importo inferiore alla somma delle precedenti, solitamente grazie all’applicazione di un tasso di interesse unitario (e, anche per questo) inferiore ed all’ampliamento dell’orizzonte temporale del rimborso.

Mutuo Bper Tasso Fisso e Variabile: Caratteristiche, Tassi, Simulazione, Calcolo Rata

Quello attuale può essere considerato come un buon periodo per accendere un mutuo, a tasso fisso o variabile, grazie ad un ridotto costo del denaro e all’abbassamento dei tassi di interesse importo dalla Bce. Le offerte sul mercato sono ovviamente numerose, ma in questo articolo ci occuperemo di quella di Bper, vedendone insieme le caratteristiche, i tassi, la simulazione ed il calcolo della rata e tutte le informazioni utili che occorre sapere.

Unicredit Mutuo Giovani: Tasso Fisso e Variabile per l’Acquisto o Ristrutturazione Casa

Se hai diversi progetti in mente: l’acquisto di una nuova casa oppure ristrutturarla, sposarti o quant’altro possa migliorare la tua vita, ma non possiedi il denaro sufficiente per fare tutti questi passi importanti Unicredit ha la soluzione giusta per te. Effettuare un mutuo presso questo istituto bancario è la scelta più saggia e conveniente in quanto vi sono diverse agevolazioni soprattutto per le famiglie e per i giovani.

Il mutuo agevolato per i giovani

Unicredit offre davvero vantaggi notevoli a tutte le giovani coppie che abbiano intenzione di stipulare un mutuo per l’acquisto della prima casa oppure per la ristrutturazione. Devi sapere che questo tipo di finanziamento ti offre diverse opportunità fra cui:

Mutuo Prima Casa 100 per Cento BNL: Condizioni, Funzionamento, Requisiti, Rate e Interessi

Il mutuo prima casa 100 per cento BNL consente agli under 40 di finanziare la totalità della somma necessaria per l’acquisto di un immobile optando su tre tipologie di finanziamento che possono avere tassi fissi, variabili o con CAP (rata fissa indipendentemente dal mercato). Il mutuo per l’acquisto della prima casa è un’opzione attiva anche per gli over 40, ma in questo caso il prestito non copre l’intera somma ma l’80% massimo.

Cos’è

É un mutuo che finanzia il 100% del valore immobiliare di una casa è va incontro alle esigenze delle giovani coppie che non dispongono di tutto il capitale. La normativa impone che non si possano effettuare finanziamenti superiori all’80% del valore dell’immobile (delibera del Comitato Interministeriale del Credito e del Risparmio del 22-04-1995). BNL supera questo limite finanziando anche il restante 20%, mediate la sottoscrizione della polizza fideiussoria con un piccolo aumento del tasso d’interesse. Il finanziamento è molto conveniente per gli under 40, con una rateizzazione che può andare anche oltre i 30 anni e con una rata fissa o flessibile che segue l’andamento dello spread (differenziale tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi).

Surroga e Rinegoziazione Mutuo Unicredit: come Funziona e come ottenere la Surroga del tuo Mutuo

La surroga è una opportunità per chi vuol trasferire un mutuo verso un’altra banca che ha tassi d’interesse più vantaggiosi. La surroga, attivata nel 2007 è gratuita, è la nuova banca che deve farsi carico di ogni spesa oltre che del disbrigo delle pratiche. Unicredit, riconosce altri vantaggi molto interessanti come: “Bonus Interessi”, “taglia”, “riduci” e “sposta” la rata.

Come funziona la surroga del mutuo verso Unicredit

Unicredit permette a chi ha acceso un prestito mutuale in un’altra banca di surrogarlo, vale a dire di trasferirlo presso i propri sportelli. L’opportunità della surroga fu introdotta da decreto Bersani. Questa opportunità si esercita con la portabilità di un mutuo precedentemente accesso presso un altro istituto di credito, verso Unicredit che riconosce dei tassi più convenienti, ottenendo un taglio della rata con l’applicazione di un interesse inferiore.

Mutuo a Tasso Fisso o Variabile, Quale Conviene Oggi? Tassi e Differenze

Acquistare casa è un momento spesso non facile da affrontare, ma c’è qualcosa che è ancora più difficile da valutare. Quando ci si appresta a sottoscrivere un mutuo presso una banca, difatti, la scelta del tasso, se fisso o variabile, è una di quelle che più “tormenta” le persone. Questa guida si pone l’obiettivo di farti capire le differenze tra i due tassi, ma soprattutto quale dei due conviene oggi.

Tasso fisso o variabile? Le differenze

Dare una risposta al quesito, se conviene il tasso fisso o variabile, non è semplice. Sicuramente però, capirne le differenze, può aiutare nella scelta. La principale di queste è ovviamente che il tasso fisso viene deciso al momento dell’erogazione del mutuo, e rimarrà invariato per tutta la durata del piano di ammortamento. Quello variabile invece, è calcolato sulla base degli indici di riferimento, che possono variare nel corso degli anni, come Euribor e Eurirs, a cui aggiungere lo spread, quindi il costo che la banca somma al tasso di riferimento, al fine di calcolare l’effettivo tasso annuo nominale.

Widiba Mutuo: Offerte Mutui per la Casa di Banca Widiba, Calcolo Rata, Simulazione, Tassi

Puoi fare la scelta conveniente finanziariamente, di richiedere un mutuo utile per l’acquisto della tua prima casa, alla Banca Widiba, perchè non hai bisogno di documenti cartacei, considerando che possono essere interamente compilati, trasmessi e ricevuti online dal suo sito web, facendo un’intera pratica del finanziamento, senza doverti rivolgere presso una filiale fisicamente e a proprie spese.

Ti si richiede comunque di aprire un proprio conto corrente anche online e senza necessariamente spese di attivazione e di gestione presso la banca widiba, per poter ricevere con l’accredito necessario il mutuo richiesto, in modo particolare se non ne possiedi ancora uno.