Calcolatore mutui: la guida sul calcolo interessi e rata mutui

Tanti dubbi ci assalgono quando dobbiamo prendere un mutuo: i diversi istituti di credito, la durata della rata, le spese, i diversi preventivi ed il tempo che impieghiamo per ottenerli.

Ecco una breve guida sul calcolatore mutui, sul calcolo interessi e rata del mutuo. La prima cosa su cui ci dobbiamo informare è quella delle agevolazioni, come ad esempio la riduzione dell’Irpef del 19% sulla casa principale. Mai sottovalutare l’ammontare della rata, tenendo presente che deve essere scelta in funzione delle nostre entrate mensili e che le banche, solitamente, utilizzano un rapporto di 1 a 3 sullo stipendio del richiedente.

La rata varierà in funzione di quello che è il tasso variabile e fisso. Se scegliamo un tasso fisso avremo una rata più alta rispetto al tasso variabile ma rimarrà sempre la stessa, per tutta la durata del mutuo, a differenza del tasso variabile dove partiremo con una quota più bassa ma questa potrà modificarsi. Un tasso variabile è composto dall’Euribor, che è l’indice di riferimento variabile fissato dal mercato, e dallo Spread. Al variare dell’Euribor cambierà anche la rata a tasso variabile. Grazie al calcolo del mutuo online è possibile calcolare la stima della variazione dell’Euribor.

Un altro fattore che inciderà sulla rata è la durata. Un mutuo dilazionato in pochi anni ci permetterà di pagare decisamente meno interessi rispetto ad un mutuo dilazionato in un arco di tempo più lungo. Tuttavia la rata subirà delle notevoli variazioni: un mutuo di breve durata ci metterà nella condizione di dover pagare una quota mensile decisamente alta rispetto ad un mutuo dilazionato in un periodo di tempo molto più lungo. Quando vi trovate a dover decidere sulla durata del mutuo, tenete in considerazione il Decreto Bersani che consente di attuare l’estinzione anticipata del debito senza incorrere in nessuna penale.

Non confondiamo il TAN e il TAEG. Il primo è il Tasso Annuo Nominale mentre il secondo è il Tasso Annuo Effettivo Globale. Il TAEG rappresenta il costo reale e complessivo del mutuo ed è calcolato in percentuale.

Come abbiamo visto esistono diversi fattori che influenzano la nostra rata, gli interessi da pagare e la durata del nostro mutuo. Non dobbiamo mai fermarci ad un primo preventivo, anche se questo ci sembra a prima vista conveniente, ma dobbiamo poter vagliare diverse possibilità. Online possiamo calcolare diversi preventivi, in maniera veloce, tenendo presente quanto indicato precedentemente e osservando come possiamo risparmiare.

Calcolare mutui online ci consente di ottenere in tempo reale diversi preventivi dei principali istituti di credito, senza dover perdere giornate intere. Il mutuo è decisamente una di quelle scelte che influenzerà la nostra vita: valutate quindi con attenzione tutti i possibili preventivi.

Leave a Reply