Portabilità Mutuo: Cosa Significa e Come Funziona

Un mutuo impegna per molti anni della propria vita, nel frattempo tante cose possono cambiare, ad esempio il costo del denaro, il proprio lavoro e quindi la propria capacità di pagare la rata. In questi casi può essere utile avere condizioni diverse, la portabilità del mutuo consente di rinegoziare con un’altra banca il mutuo e quindi cambiare le condizioni. Ecco cosa significa Portabilità del mutuo e come funziona.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia. Miglior tasso garantito. Servizio 100% gratuito.
mutuo per la casa
www.mutuiperlacasa.com
Mutuo Prima Casa

Cos’è la portabilità del mutuo

La portabilità del mutuo, o surroga del mutuo, è stata disciplinata dalla legge Bersani del 2007, prevede la possibilità di trasferire il proprio mutuo da una banca all’altra senza costi aggiuntivi e senza possibilità di diniego da parte della banca presso la quale originariamente è stato stipulato il mutuo.

Se ti stai chiedendo perché chiedere la portabilità del mutuo, la risposta è molto semplice, nel tempo le condizioni di mercato variano, questo vuol dire che puoi ottenere una riduzione del tasso di interesse, un abbattimento dei costi, ad esempio quelli relativi allo spread oppure alla spesa di incasso rata. In base alle tue nuove condizioni economiche puoi ottenere ulteriori somme di denaro, una riduzione dell’ammontare della rata con conseguente allungamento del periodo di ammortamento. Insomma possono essere rinegoziate tutte le condizioni iniziali del mutuo. Ricorda che continua ad avere effetto la vecchia ipoteca iscritta, la stessa viene solo aggiornata, nel senso che a beneficiare sarà eventualmente la nuova banca.

I documenti necessari per la portabilità del mutuo

Al fine di ottenere le migliori condizioni possibili la prima cosa da fare è chiedere diversi preventivi in modo da scegliere tra le varie opportunità. Una volta scelta la nuova banca sarà necessario inoltrare la richiesta, dal punto di vista formale è necessario compilare dei moduli di richiesta disponibili anche online. Questi devono essere consegnati, anche tramite raccomadata con ricevuta di ritorno, alla banca subentrante e per conoscenza alla vecchia banca.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia. Miglior tasso garantito. Servizio 100% gratuito.
mutuo per la casa
www.mutuiperlacasa.com
Mutuo Prima Casa

Oltre al modulo della richiesta è necessario consegnare i documenti di riconoscimento e il codice fiscale dei titolari del rapporto di mutuo, questi non possono essere cambiati nel passaggio da una banca all’altra. Se il mutuo è intestato a coniugi deve essere consegnata anche la copia del certificato di matrimonio ed eventuali convenzioni di matrimonio contratte dai coniugi relative al possesso dei beni. Se la coppia è nel frattempo separata o divorziata è necessario allegare la sentenza che attesti lo stato di separati o divorziati.

La situazione reddituale

La nuova banca deve naturalmente fare una proposta e per poterlo fare deve conoscere la situazione reddituale del richiedente, ecco perché è necessario consegnare i documenti inerenti il reddito. In particolare per i lavoratori dipendenti è necessario consegnare le ultime buste paga e la dichiarazione dei redditi. Per i lavoratori autonomi una copia della dichiarazione dei redditi e documenti attestanti l’iscrizione alla camera di commercio, a un albo o altro pubblico registro inerente la propria professione. In alcuni casi la banca richiede anche un estratto del conto corrente.

Al fine di surrogare il mutuo sono necessari anche i documenti inerenti il vecchio mutuo. In particolare occorre una copia del compromesso e dell’atto di acquisto dell’immobile per il quale il mutuo è stato stipulato, la copia della nota di iscrizione dell’ipoteca sull’immobile, chiamata anche duplo. Copia della planimetria dell’immobile contenente anche eventuali atti di pertinenza dell’immobile e del certificato di abitabilità, infine occorre il conteggio del debito residuo. Solo quando la banca avrà questi documenti potrà fare una reale proposta di surroga del mutuo, tenendo conto delle esigenze del richiedente.

Deve essere sottolineato che nel momento in cui si comunica alla propria banca l’idea di surrogare il mutuo, è probabile che questa proponga una rinegoziazione, quindi nuove condizioni per il vecchio mutuo. Il titolare è comunque libero di scegliere quale soluzione adottare e la vecchia banca non può rifiutare la surroga.

Leave a Reply