Categoria: Cambio Mutuo

Surroga Mutuo BNL: Offerte BNL per il Trasferimento del Mutuo Casa

L’offerta BNL per chi volesse trasferire il mutuo prevede due opzioni: TrasformaMutuo BNL, per surrogare il mutuo per l’intero importo residuo, o TrasformaMutuoExtra BNL, dove oltre alla surroga si ottiene della liquidità aggiuntiva, alle stesse condizioni. E’ attiva anche un’interessante promozione “green”: l’immobile è in classe energetica alta e richiedi la surroga entro il 31.09, la polizza casa e famiglia è gratuita per un anno. I mutui BNL su cui trasferire il tuo vecchio finanziamento sono attualmente sei, e coprono un po’ tutte le tipologie.

A tasso fisso e rata costante per chi vuole programmare, a tasso fisso e rata ridotta in condizioni di mercato favorevoli, a tasso fisso e rata decrescente, indicato per i redditi variabili. C’è anche il prodotto “contrario”, a tasso fisso e rate crescenti quinquennali, per chi prevede un incremento delle entrate in futuro. Questa tipologia è disponibile anche nella versione a tasso variabile. Infine, c’è il tasso fisso standard, se vuoi approfittare di eventuali futuri abbassamenti. 

Portabilità Mutuo: Cosa Significa e Come Funziona

Un mutuo impegna per molti anni della propria vita, nel frattempo tante cose possono cambiare, ad esempio il costo del denaro, il proprio lavoro e quindi la propria capacità di pagare la rata. In questi casi può essere utile avere condizioni diverse, la portabilità del mutuo consente di rinegoziare con un’altra banca il mutuo e quindi cambiare le condizioni. Ecco cosa significa Portabilità del mutuo e come funziona.

Cos’è la portabilità del mutuo

La portabilità del mutuo, o surroga del mutuo, è stata disciplinata dalla legge Bersani del 2007, prevede la possibilità di trasferire il proprio mutuo da una banca all’altra senza costi aggiuntivi e senza possibilità di diniego da parte della banca presso la quale originariamente è stato stipulato il mutuo.

Surrogare il mutuo: la Guida al Cambio del Mutuo

In cosa consiste la surroga? Per surroga si intende una particolare tipologia di procedura per mezzo della quale chiunque abbia intrapreso un mutuo sostituisce la vecchia banca con un altro istituto di credito. Questa variazione, posta in essere al fine di trovare condizioni contrattuali migliori, lascia sostanzialmente invariato tutto ciò che concerne l’ipoteca. 
In altre parole, quando si parla di surroga di un mutuo viene analizzata quella determinata situazione nella quale, estinguendo quello che è un mutuo la cui garanzia è costituita da una ipoteca, ne viene stipulato un altro con una banca differente, senza tuttavia rimpiazzare quello che era il vecchio soggetto dell’ipoteca.

All’atto del cambio tra la vecchia banca e la nuova banca, è possibile ovviamente rinegoziare alcune condizioni del mutuo appena estinto. Gli oggetti di codesta negoziazione possono essere i più disparati, dai tassi di interesse da versare ad ogni rata fino ad arrivare alla durata temporale del contratto. In soldoni, verrà negoziato con il nuovo istituto di credito qualsiasi particolare possa contribuire a rendere la situazione contrattuale se non altro più sostenibile.

Rinegoziare il Mutuo: Quando è Possibile?

La rinegoziazione del mutuo è una soluzione finanziaria, a favore del mutuatario che prevede la modifica delle condizioni presenti nel contratto di mutuo nel momento in mutano le sue condizioni economiche. Con la rinegoziazione è possibile modificare ad esempio: durata del mutuo, lo spread, la variazione dei tassi d’interesse.

Adesso vedremo nel dettaglio cos’è la rinegoziazione di un mutuo e perché richiederla, come funziona la rinegoziazione e confronteremo la rinegoziazione con la surrogazione. In tal modo chiunque possiederà le informazioni generali per poter valutare la propria condizione economica.